Quanto costa un sito web

Scritto da il 28/05/2014 in Sito web

Se anche tu stai pensando di aprire un sito web per acquisire nuovi clienti ed hai già avuto modo di richiedere qualche preventivo, sarai sicuramente sbalordito dalla vastità delle soluzioni e dalla discrepanza che le differenzia!

C’è chi ti offre la possibilità di crearti un sito da solo, in 5 minuti a 5 € al mese . Il figlio di una tua conoscente chiede, invece, 300 € … a titolo di amicizia. Mentre, una rinomata web agency di Milano ti ha appena inoltrato un preventivo da 6000 €.

Come fa un’azienda o un professionista a capire quale sia il giusto valore di un sito? E, soprattutto, quale sia l’interlocutore più adatto per presentare al meglio la qualità dei suoi servizi, prodotti?

Premesso che un listino allineato che regolamenti i costi di un sito web non esiste, cerchiamo di capire quali fattori ne determinano il prezzo e in base a quali criteri riusciamo a riconoscere il fornitore più adeguato.

Tra i fattori che determinano il prezzo del sito, vanno sicuramente annoverati:

 

1) Tipologia di layout grafico

“Template grafico preconfezionato VS Sviluppo di un design personalizzato”

Il primo comporta la scelta da parte del cliente di un layout preconfezionato tra 50, 100 grafiche preimpostate, uguali per tutti. Che sicuramente, potrai differenziare tramite la pubblicazione del logo, dei tuoi contenuti e la scelta del tuo colore preferito. Ma, per quanto sia allettante la tentazione di avere finalmente un sito, pronto in 5 minuti, a costi ridicoli, esordire on-line con un template grafico è come andare ad un matrimonio e scoprire che un altro invitato ha optato per il tuo stesso abito!

Il secondo prevede dei costi superiori; o, meglio, un valore più elevato dovuto alle ore di lavoro ed alle competenze aggiuntive (di web design , comunicazione visiva, ecc.) necessarie per individuare la peculiarità della tua azienda; definire lo stile comunicativo più adatto; sviluppare un design su misura, capace di identificarti, distinguerti, trasmettere il giusto valore dei tuoi servizi, prodotti.

 

2) Tipologia di sito e di modalità di sviluppo

“6 paginette web assemblate insieme VS Soluzioni web professionali al passo con i tempi”

Il primo è il tipico sito internet sviluppato dal figlio della tua conoscente che per 300 € … a titolo di amicizia, mescola un po’ di codici di programmazione, di foto, di testo e … magia! Il tuo sito è pronto. Ma quale sito? Capace, forse, di presentarti come un’azienda o un professionista qualificato? In grado di attirare l’attenzione del tuo target di clienti? di persuaderli a fidarsi di te e a testare i tuoi servizi, prodotti? Di esporre i contenuti in maniera usabile?

Il secondo prevede dei costi superiori; o, meglio, un valore più elevato dovuto alle ore di lavoro ed alle competenze aggiuntive (delle piattaforme più adeguate e affidabili, dell’architettura del sito, dei browser, ecc.) necessarie per offrirti un sito web adeguato alle tue esigenze di tempo e di lavoro. Quali, ad esempio: vendere con sicurezza on-line; gestire autonomamente e facilmente i contenuti; dotare il sito di moduli chat, newsletter, ecc.; o, semplicemente, avere un sito vetrina chiaro, pulito, facile da navigare; completo di tutto quello che serve a uno strumento di comunicazione professionale, efficace, che non ti faccia perdere del tempo inutile.

 

3) Tipologia di rapporto lavorativo

“una fornitura usa e getta VS una collaborazione tra professionisti”
La prima sussiste nel caso in cui tu scelga di affidarti a quelle società che vendono siti preconfezionati on-line o in serie; facili da realizzare da soli in 5 minuti e supportati da un servizio di assistenza telefonica o via e-mail, serio e qualificato. Per poi scoprire che così facili da gestire non sono e che, in caso di necessità, verrai rimbalzato da un operatore telefonico all’altro al quale spiegare ogni volta, “chi sei-cosa vuoi-qual è il tuo problema… “.

La seconda prevede dei costi superiori; o, meglio, un valore più elevato dovuto alle ore di lavoro ed alle competenze aggiuntive (di accounting, gestione delle necessità del cliente, ecc.) necessarie per studiare il tuo mercato ed il tuo target di riferimento; capire davvero “Chi sei. Cosa vuoi. Qual è il tuo problema.“ per offrirti, nel minor tempo possibile, una soluzione concreta ed adeguata.

 

Quindi, quanto costa un sito web vetrina?

Può costare solo 500 € o meno, in uno dei seguenti tre casi: Template grafico preconfezionato; 6 paginette web assemblate insieme, Fornitura usa e getta.
Oppure, può valere anche 1200-1500 €, negli altri casi: Sviluppo di un design personalizzato; Soluzioni web professionali e aggiornate; Collaborazione tra professionisti.

Quale però costa davvero di più tra i due?
Quello che hai pagato poco e non ti porterà mai nessun cliente? O quello per cui hai investito 700-1000 € in più, e ti garantisce un flusso di clienti tale da ripagarti le spese e guadagnare?

Per richiedere un preventivo personalizzato contatta la nostra Web Agency

informazioni-pul

Laura Pia

Laura Pia - Digital, Creative e Seo Copywriter


Il mio lavoro consiste nello scrivere contenuti originali, interessanti e persuasivi nell’ambito di progetti digitali (siti web, newsletter, banner), pubblicitari (riviste, brochure) o di web marketing (Seo content, Seo copywriting, Article marketing, Landing page).
Condividi questo articolo su:

  • ico-facebook
  • ico-twitter
  • ico-blog